Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Ettore Germano

Langhe Bianco Doc Binel
(0000000I7Z0)

12,00 €
750 ml
  • 750 ml
  • 1 bottiglia 12,00 €
  • Percentuale alcolica
    14 %
  • Solfiti
    Si
  • Gluten Free
    Si
  • Ogm Free
    Si
  • Annata
    2017
  • Paese
    Italia
  • Area
    Langhe
  • Formato
    750 ml
  • Uvaggio
    Chardonnay - 80%
    Riesling - 20%
  • Chiusura
    Sughero
  • Denominazione
    Langhe Doc
  • Cantina
    Ettore Germano
Consegna prevista:24/48 ore
12,00 €
14,00 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

  • Solfiti
  • Gluten free
  • Ogm free
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Le uve vengono vendemmiate manualmente a maturazione completa, in piccole cassette per non comprometterne l’integrità. In cantina avviene una pressatura soffice e dopo la fermentazione alcolica lo Chardonnay affina in fusti di rovere di medie dimensioni mentre il Riesling rimane in serbatoi di acciaio. L’assemblaggio e l’imbottigliamento avvengono l’estate successiva la vendemmia, e il vino riposa altri 6 mesi in bottiglia.

Note gustative
Un Blend che vede una proporzione variabile di Chardonnay (80/85%) e Riesling 15/20%). Si presenta giallo dorato ed è accogliente al naso, con confortanti note di spezie dolci, frutta gialla, fiori e cenni vegetali. Il sorso ha una morbidezza appagante, è pieno ma sostenuto da una sottile acidità e una vena sapida, che ne allunga la persistenza.

Ettore Germano

I 15 ettari della cantina Ettore Germano sono passati attraverso tante trasformazioni nel corso della loro storia che inizia nel 1856 con Francesco, il figlio Alberto e con un piccolo vigneto, a Serralunga d’Alba, dove si produceva poco vino e si vendeva tanta uva. Negli anni ’50 è poi il figlio di Alberto Ettore, da cui la cantina prende oggi il nome, a rivoluzionare la realtà familiare con il reimpianto e il reinnesto di uve rosse locali di Dolcetto, Barbera e Nebbiolo - e la voglia di curare la terra e di fare il vino, adesso, pulsa anche nelle vene di Sergio, figlio di Ettore: è con lui e la moglie Elena che tutte le uve vengono vinificate e imbottigliate e viene aggiunta un’altra zona viticola in Alta Langa dedicata ai bianchi come Riesling Renano, Chardonnay, Nasceta e Pinot Nero.

suggeriti