Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Castello di Monsanto

Vin Santo La Chimera
(0000000HNQ0)

46,00 €
375 ml
  • 375 ml
  • 1 bottiglia 46,00 €
  • 3 bottiglie 43,70 €
  • 6 bottiglie 41,40 €
  • Percentuale alcolica
    14,5 %
  • Uvaggio Autoctono
    Si
  • Solfiti
    Si
  • Gluten Free
    Si
  • Ogm Free
    Si
  • Annata
    2007
  • Paese
    Italia
  • Area
    Toscana
  • Formato
    375 ml
  • Chiusura
    Sughero
  • Tipologia
    Passito
  • Denominazione
    Vin santo
  • Cantina
    Castello di Monsanto
Consegna prevista:24/48 ore
46,00 €
46,00 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

  • Solfiti
  • Autoctono
  • Gluten free
  • Ogm free
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Vino d’antica tradizione chiantigiana il cui miglior alleato è il tempo. Le uve di Malvasia e Trebbiano vengono appassite su graticci per diversi mesi. Il mosto fermenta lentamente e con i propri lieviti in piccoli caratelli in legno di rovere, di castagno e di ciliegio nella vinsantaia, dove risente del passare dalle stagioni, dei freddi invernale e dei caldi estivi, nonché dei lenti processi ossidativi per un periodo tra gli 8 e 10 anni.

Note gustative
Vino da meditazione di travolgente stratificazione aromatica e intensità. Al naso regala infinite sfumature di frutta secca, spezie dolce, toni iodati. Il palato ricco, denso e viscoso e contrastato da un vibrante cuore acido-salino.

Castello di Monsanto

Il Castello di Monsanto risale al 1700 ed è gestito oggi da Fabrizio e Laura Bianchi, rispettivamente padre e figlia. Questa storia familiare di amore per il vino inizia nel 1962 con un’altra storia d’amore, quando Fabrizio riceve il Castello dai genitori come generoso dono di nozze; nello stesso anno è la prima azienda vinicola a produrre un cru di Chianti Classico. La tenuta si estende su un totale di 206 ettari - i vigneti, situati a un'altitudine compresa tra i 250 e i 310 metri, di ettari ne coprono ben 72 di cui 56 dedicati alle uve Sangiovese, mentre i restanti alle varietà Canaiolo, Colorino, Cabernet Sauvignon, Merlot, Chardonnay, Trebbiano e Malvasia, tutte rigorosamente raccolte a mano. Spettacolare la cantina, che può conservare oltre 1.300 barrique.

stesso brand

suggeriti