Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( unità unità). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stata aggiornata con successo ( unità unità). Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stata aggiornata con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Vadiaperti

Falanghina DOCG
(0000000O8O0)

14,50 €
750 ml
2022
  • 1 unità 14,50 €
  • 3 unità 13,78 €
  • 6 unità 13,05 €
Consegna prevista:24/48 ore
14,50 €
14,50 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

Dati aggiuntivi sul buono*

Inserisci un indirizzo e-mail valido!

* nessun campo è obbligatorio ma un'e-mail non valida non sarà salvata

  • Percentuale alcolica
    13 %
  • Uvaggio Autoctono
    Si
  • Solfiti
    Si
  • Paese
    Italia
  • Area
    Campania
  • Formato
    750 ml
  • Chiusura
    Sughero
  • Denominazione
    Beneventano falanghina IGT
  • Cantina
    Vadiaperti - Traerte
Consegna prevista:24/48 ore
14,50 €
14,50 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

Dati aggiuntivi sul buono*

Inserisci un indirizzo e-mail valido!

* nessun campo è obbligatorio ma un'e-mail non valida non sarà salvata

  • Solfiti
  • Autoctono
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Falanghina vinificata per esprimere sia le caratteristiche della varietà che quelle del territorio. Uve fini e fresche, vinificate in acciaio con pressatura soffice. L'affinamento può durare dai 6 ai 24 mesi in bottiglia, mentre la freschezza delle uve è completata dalle note minerali dei suoli su cui sono impiantate le viti.

Note gustative
Un vino equilibrato per chi vuole capire di cosa si parla quando si parla di Falanghina.

Vadiaperti

Un vitigno storico dell’Irpinia. Era il 1993 quando nacque la prima bottiglia di Vadiaperti. Fu un caso perché fino ad allora il Coda di Volpe era stato usato nel Greco di Tufo secondo quello che il disciplinare di quest’ultimo prevedeva e prevede tuttora. Da allora Raffaele e il padre Antonio hanno compiuto molti sforzi per scovare in Irpinia i pochi filari superstiti di Coda di Volpe da cui prendere le uve per fare questo vino, sempre in accordo con i produttori locali: attenzione e cura nella valorizzazione di questa particolare identità varietale e territoriale, che ha portato oggi a vitare circa 10 ettari di terreno.

stesso brand

suggeriti