Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Bruno Rochard

Les Feuillettes
(00000009VT0)

21,00 €
750 ml
  • 750 ml
  • 1 bottiglia 21,00 €
  • 3 bottiglie 19,95 €
  • 6 bottiglie 18,90 €
  • Percentuale alcolica
    12,3 %
  • Uvaggio Autoctono
    Si
  • Solfiti
    Si
  • Gluten Free
    Si
  • Ogm Free
    Si
  • Annata
    2020
  • Paese
    Francia
  • Area
    Loire
  • Formato
    750 ml
  • Uvaggio
    Chenin Blanc - 100%
  • Chiusura
    Sughero
  • Denominazione
    Vin de France
  • Cantina
    Bruno Rochard
Consegna prevista:24/48 ore
21,00 €
21,00 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

  • Solfiti
  • Autoctono
  • Gluten free
  • Ogm free
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Le vigne di questo Chenin, che hanno superato il traguardo dei quaranta anni di età, vengono colitivate in regime biologico, con pratiche biodinamiche, sui tipici suoli argillo sabbiosi. La volontà di preservare il carattere di fresca nervosità del vitigno si concretizza in una vinificazione naturale, limitando gli interventi. Dopo una lunga macerazione e lo spontaneo svolgimento della malolattica, il vino affina in acciaio per 10 mesi, con una insignificante aggiunta di solforosa all’imbottigliamento.

Note gustative
Chenin che ammalia per la fresca precisione con cui delinea le sfumature aromatiche, ci sono gli agrumi, I fiori bianchi e una marcata vena minerale. In bocca stupisce per la trama setosa, che avvolge il sorso bilanciando la tensione dello slancio acido e lasciando un’impressione di esemplare pulizia.

Bruno Rochard

Bruno Rochard inizia a gestire il Domaine di famiglia nel 1998, virando la produzione verso metodiche più affini ai ritmi e ai tempi della natura: è così che arriva nel 2006 a coltivare in regime biologico e a ottenerne la certificazione tre anni dopo, ma non è l’unica rivoluzione che apporta alla tenuta familiare - la più grande, la più provocatoria, è quella di ridurre i suoi vigneti dai 30 ettari originari a solo 6, una metà Chenin Blanc e l’altra Cabernet Franc Grolleau. Less is more, qualità sopra la quantità: le dimensioni a portata d’uomo delle vigne permettono a Bruno di dedicarsi con l’amore di un padre a ognuna delle sue uve, con un piglio artigianale che garantisce la piena sostenibilità del ciclo produttivo.

suggeriti