Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Muraje

Carema Doc Sumiè 2017
(0000000HGQ0)

61,00 €
750 ml
  • 750 ml
  • 1 bottiglia 61,00 €
  • 3 bottiglie 57,95 €
  • 6 bottiglie 54,90 €
  • Percentuale alcolica
    14,5 %
  • Uvaggio Autoctono
    Si
  • Solfiti
    Si
  • Gluten Free
    Si
  • Ogm Free
    Si
  • Annata
    2017
  • Paese
    Italia
  • Area
    Alto Piemonte
  • Formato
    750 ml
  • Uvaggio
    Nebbiolo - 100%
  • Chiusura
    Sughero
  • Denominazione
    Carema Doc
  • Cantina
    Muraje
Consegna prevista:24/48 ore
61,00 €
61,00 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

  • Solfiti
  • Autoctono
  • Esaurimento
  • Gluten free
  • Ogm free
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Capolavoro di architettura rurale, il vigneto di Carema è un mosaico di piccole terrazze scavate nella roccia, dotate di pilastri in pietra che sorreggono le pergole di nebbiolo. Il lavoro su queste terrazze è faticosissimo, del tutto manuale. Da parcelle nelle sottozone Laurey, La Costa e Costet, dopo un’attenta selezione dei grappoli, talvolta dei singoli acini, l’uva fermenta con lieviti indigeni in vasche di cemento a contatto con le bucce per 10 settimane. Affinamento in barrique e tonneaux esausti per 18 mesi.

Note gustative
Un rosso di montagna da viticoltura eroica che riporta tutta l’anima gracile e rocciosa del nebbiolo di Carema. Cristallino nella sua espressione fruttata, floreale e delicatamente speziata. Il palato è slanciato, compatto, teso e vibrante. Una goduria.

Muraje

A Carema non capiti mai per caso: ci vai perché ci vuoi andare. E il motivo è quasi sempre il vino, il Nebbiolo, per la precisione, che qui è chiamato Picutener e Pugnet e cresce, selvaggio e inospitale tra rocce moreniche di origine glaciale. Federico e Deborah nel 2014 hanno deciso di realizzare il loro piccolo atto di rivoluzione proprio in questi spazi: quella di Muraje (che nel dialetto caremese si riferisce ai muretti a secco dei terrazzamenti) è una viticoltura letteralmente eroica, tra terrazzamenti ripidi tra i 300 e i 700 metri di altitudine a confine con la Valle d’Aosta - la cantina è minuscola, 60 mq di caparbietà e amore per la terra con un approccio enologico coerente, estremamente naturale.

suggeriti