Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Col di Corte

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup Doc Anno Uno
(0000000I6J0)

12,50 €
750 ml
  • 750 ml
  • 1 bottiglia 12,50 €
  • 3 bottiglie 11,88 €
  • 6 bottiglie 11,25 €
  • Percentuale alcolica
    14 %
  • Uvaggio Autoctono
    Si
  • Solfiti
    Si
  • Gluten Free
    Si
  • Ogm Free
    Si
  • Annata
    2020
  • Paese
    Italia
  • Area
    Abruzzo
  • Formato
    750 ml
  • Uvaggio
    Verdicchio - 100%
  • Chiusura
    Sughero
  • Denominazione
    Verd. Cast. Jesi Cl. Sup doc
  • Cantina
    Col di Corte
Consegna prevista:24/48 ore
12,50 €
12,50 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

  • Solfiti
  • Autoctono
  • Esaurimento
  • Gluten free
  • Ogm free
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Azienda che pratica agricoltura biologica dal 2012, dal 2016 integrata con prodotti biodinamici. Aldilà delle etichette, persone che credono nell’artigianalità come risposta ad un modello industriale, che vedono nel rapporto diretto con la natura una variante costruttiva rispetto all'utilizzo della chimica. In cantina l’approccio è minimale:la vinificazione avviene spontaneamente e il vino in tutte le sue fasi fermentative ed evolutive resta in acciaio.

Note gustative
Quando sei triste e inconsolabile pensa alle Marche, alla loro accoglienza e al loro accento, se puoi apri un Verdicchio. Quello di Col di Corte è rincuorante, fruttato e agrumato, con un bel sorso pieno, che sa di anice e finisce sapido ed equilibrato. Se poi hai anche la fortuna di avere un Ciauscolo in casa, affettalo.

Col di Corte

Quattro amici da esperienze diverse rilevano una vecchia cantina con un vigneto: inizia così la storia di Col di Corte a Montecarotto, tra le colline dell’entroterra dell’anconetano: 12 ettari di Verdicchio, Lacrima di Morro d’Alba, Montepunciano, Sangiovese e Cabernet Sauvignon. In vigna si seguono rigorosi i dettami di un’agricoltura biologica certificata e biodinamica; la vinificazione in cantina è per singola parcella, senza lieviti e chiarificazioni. Un approccio genuino e naturale che semplifica le strutture della produzione industriale e restituisce vini che sanno farsi voce del territorio, con tutte le loro tipicità.

suggeriti