Dispensa ecommerce

carrello

Non ci sono prodotti presenti nel carrello.

Subtotale
totale
55,97€
vai al carrello

Il prodotto è stato aggiunto con successo.
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato aggiunto con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Il prodotto è stato rimosso con successo. Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( bottiglia bottiglie). Il totale del carrello è ora di
La quantità del prodotto è stato aggiornata con successo ( elemento elementi). Il totale del carrello è ora di
Nome prodotto

Brands

Villa Diamante

Fiano di Avellino Docg Vigna della Congregazione 2018
(0000000HMR0)

33,00 €
750 ml
  • 750 ml
  • 1 bottiglia 33,00 €
  • 3 bottiglie 31,35 €
  • 6 bottiglie 29,70 €
  • Percentuale alcolica
    13,5 %
  • Uvaggio Autoctono
    Si
  • Solfiti
    Si
  • Gluten Free
    Si
  • Ogm Free
    Si
  • Annata
    2018
  • Paese
    Italia
  • Area
    Campania
  • Formato
    750 ml
  • Uvaggio
    Fiano - 100%
  • Chiusura
    Sughero
  • Denominazione
    Fiano di Avellino docg
  • Cantina
    Villa Diamante
Consegna prevista:24/48 ore
33,00 €
33,00 €
 Aggiungi al carrello

Tutti i prezzi includono IVA

  • Solfiti
  • Autoctono
  • Gluten free
  • Ogm free
  • descrizione
  • consumo
  • Produttore

Questo buonissimo Fiano prende il nome da terreno che una volta fu di proprietà della chiesa. Sono due ettari di vigna che crescono 430 metri slm, su suoli argillo calcarei, coltivati in regime biologico da Serena, figlia del compianto Antoine. Nelle vinificazione l’approccio è rigorosamente poco invadente. Le uve vengono vendemmiate a mano, diraspate e sottoposte a soffice pressatura. Il mosto viene chiarificato per decantazione e la fermentazione è avviata in tini di inox . il vino affina 11 mesi in acciaio e altri 8 in bottiglia.

Note gustative
Giallo paglierino, con caldi riflessi dorati, è un vino in cui si coglie l’essenza del territorio, senza sofisticazioni. A parlare con eleganza sono infatti la pietra focaia, la frutta, gli agrumi, la macchia mediterranea. Il sorso è avvolgente, morbido, con una freschezza crescente e una entusiasmante sapidità .

Villa Diamante

Il nome di Villa Diamante è e sarà sempre indissolubilmente legato a quello di Antoine Gaita, biochimico, sperimentatore, rivoluzionario del vino bianco irpino e recentemente scomparso. La sua eredità sono tre ettari a 400 metri d’altitudine a Montefredane di vigne di localissimo Fiano, di cui la cantina è tra i migliori interpreti da sempre. Qui l’agricoltura è biologica, nel rispetto della natura, con poco intervento umano su un terreno profondo e ricco di argilla e degli antichi lapilli del Vesuvio. Qui il lavoro è tutto basato su un rapporto viscerale, ancestrale e quasi sacro, tra vignaiolo e vigna perché, come diceva Antoine, “La capacità di un buon viticoltore deve essere quella di trasferire il terreno nel bicchiere, perché quello nessuno ce lo può rubare”.

suggeriti